#spaceinvaders

#spaceinvaders, iniziativa a Ivrea dall’11 al 13 ottobre 2012, tre giorni per domandarsi e proporre soluzioni alle esigenze di trasformazione dei territori e delle città: ambiente e innovazione, paesaggio e cultura nelle esperienze virtuose dei territori italiani che guardano al futuro.

A completare il programma il nuovo film su Adriano Olivetti prodotto da Rai 150 e Fondazione Adriano Olivetti, l’apertura al pubblico del rinnovato Laboratorio Museo Tecnologicamente e le visite narrate al Maam in compagnia del trio “Le Voci del Tempo”.

Incentrata sul tema “ripensare gli spazi”, la tre-giorni si concentra su esigenze attuali come quella di recuperare edifici cittadini a nuove funzioni, valorizzare beni culturali e ambientali, fruire i luoghi pubblici con modalità diverse.

Più in generale una riflessione sul ruolo che i beni e le attività culturali possono assumere nel definire prospettive di sviluppo per il territorio.

In programma seminari professionali, incontri pubblici e presentazioni per partire dalla realtà locale dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea e guardare a esperienze realizzate in altri contesti.

Una tre-giorni che invita amministratori pubblici, rappresentanti di enti, associazioni, professionisti e aziende a immaginare i nuovi “spazi della cultura” per il territorio e, in prospettiva, offrire un laboratorio in cui le buone pratiche messe in atto in Italia possano confrontarsi e, dall’incontro, trarre idee e stimoli per la crescita.

Programma

Giovedì 11 ottobre
Castello di Parella (To)
Ore 9.30-13.30

Incontro che vedrà confrontarsi sul tema “Territorio, sviluppo e cultura” numerosi professionisti del settore: Claudio Bocci (Federculture), Luca Dal Pozzolo (Osservatorio culturale della Regione Piemonte), Sergio Conti (Presidente Fai Piemonte), Laura Olivetti (Fondazione Adriano Olivetti), Patrizia Picchi (Responsabile Settore Musei e Patrimonio della Regione Piemonte) e Ilaria Menolascina (Fondazione per l’arte moderna e contemporanea della Cassa di risparmio di Torino).

Durante la mattinata anche un momento dedicato ad illustrare alcune esperienze di realizzazioni in corso: prima la presentazione del progetto di recupero del Castello di Parella, un esempio di intervento – fra i molti che #spaceinvaders intende illustrare – che si propone di rendere nuovamente fruibile un importante bene storico. Curato dalla Manital, impresa di servizi del territorio, l’intervento trasformerà il castello in uno spazio che unisce la funzione ricettiva a laboratori artigianali, produzioni agricole di qualità, sale per convegni ed eventi culturali.

La seconda presentazione riguarda il racconto dell’esperienza dell’Associazione culturale Pubblico-08 nel campo della valorizzazione immateriale della complessa vicenda dell’epopea della Olivetti, in questo caso in chiave “pop”: le sonorizzazioni di “Histor Duel”, lo spettacolo “Direction Home” della compagnia Le Voci del Tempo, la graphic novel “Adriano Olivetti, un secolo troppo presto”, le visite narrate al Maam per “Il Bus dei Miracoli” (www.levocideltempo.it).

Venerdì 12 ottobre
Centro culturale La Serra, Ivrea (To)

Ore 9.30-13.30

Presso il Centro culturale La Serra di Ivrea saranno al centro dell’attenzione una serie di esperienze significative che, in diversi territori italiani, hanno saputo trasformare e inventare nuovi spazi per la cultura e la socialità: musei innovativi, ex aree industriali riconvertite a nuove funzioni, interventi per il recupero di beni storici, processi partecipati per (ri)vivere gli spazi pubblici, progetti di landscaping e riqualificazione del verde, interventi di arte pubblica.

Protagonisti saranno il Museo di scienze naturali di Torino, il progetto “Archivi Vivi” di Schio (Vi), l’esperienza “Cascina Cuccagna ” gestita da un corsorzio di associazioni milanesi, tra cui Esterni, gli interventi realizzati dal collettivo A.titolo, i progetti di valorizzazione paesaggistica curati dal gruppo Land di Milano, i lavori sull’accessibilità sviluppati dall’Associazione Artepertutti di Ivrea, l’esperienza della piattaforma/community “My Terristory” promossa dal FAI, lo studio condotto dal Politecnico di Torino per il Castello di Ivrea.

Sabato 13 ottobre
Centro culturale La Serra, Ivrea (To)

Ore 9.30-13.30

La giornata conclusiva di #spaceinvaders si concentra sul “suo” territorio, l’Anfiteatro Morenico di Ivrea: verranno presentate le diverse iniziative in corso che ne fanno un “territorio che si muove”, come recita il tema della giornata. Dal progetto di messa in rete dei musei alla candidatura UNESCO, saranno in molti gli oratori a presentare i loro progetti e, soprattutto, a confrontarsi nel corso della tavola rotonda conclusiva che intende rispondere alla domanda “quali saranno i prossimi passi”?

La tavola rotonda sarà moderata da Roberto Canu, esperto di progetti di valorizzazione territoriale e processi partecipati, e vedrà la partecipazione di Daniela Broglio di ATL Turismo Torino e Provincia.

Centro culturale La Serra, Ivrea (To)
Ore 17.00-19.30

Presentazione pubblica del film documentario “Città dell’uomo”, di Andrea De Sica.

Con la partecipazione di: Andrea De Sica (regista), Carlo Della Pepa (Sindaco di Ivrea), Laura Olivetti (Presidente Fondazione Adriano Olivetti) e Piero Corsini (Rai 150, La Storia siamo noi)

Prodotto da Rai 150 – “La Storia siamo noi” di Giovanni Minoli e realizzato con la collaborazione scientifica della Fondazione Adriano Olivetti, il film documentario è stato presentato in anteprima al Padiglione Italia della 13° Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia.

In autunno la puntata andrà in onda sul palinsesto della Rete.


Sabato 13 e domenica 14 ottobre
Laboratorio-Museo Tecnologicamente e Maam, Ivrea
Ore 15.00-19.00

Con l’evento “L’origine del futuro“, il rinnovato Laboratorio-Museo Tecnologicamente di Ivrea si presenterà al pubblico.

Un nuovo allestimento accoglierà i visitatori: organizzato in aree tematiche, il percorso espositivo consentirà di scoprire e approfondire le relazioni tra prodotti, sviluppo industriale, ingegno degli uomini.

Ad arricchire l’evento, domenica pomeriggio visita guidata al Maam, in compagnia di “Le voci del tempo” con tappa ristoratrice presso il Caffè Letterario Ex Esattoria.